Chris Claremont
Peter David


Sage
Bestia
Intervista Star Magazine




Romano Scarpa
Robert A. Heinlein
- Joss Whedon
Joss Whedon's Fray
Firefly e Serenity


Varie (blog)
Links

Home > Chris Claremont > Bestia

La Bestia (Henry P. McCoy)


da X-Treme X-Men #1 (matite: Salvador Larroca; colori: Liquid)

Prima apparizione: X-Men #1 (Settembre 1963), di Stan Lee e Jack Kirby

La Bestia è stato uno dei membri fondatori degli X-Men. È stato un membro della squadra per tutti i 66 numeri della serie originale (i numeri dal 67 al 93 furono delle ristampe). In seguito lavorò per la Brand Corporation (vedi Amazing Adventures #11-16), dove acquisì l'attuale pelliccia blu. Successivamente divenne membro dei Vendicatori e poi dei Difensori. Si riunì con i membri originali degli X-Men per fondare X-Factor, gruppo che in seguito confluì nuovamente negli X-Men.

Bestia non è stato mai un membro regolare di nessun albo scritto da Chris Claremont per un lungo periodo di tempo. Tuttavia apparve in storie scritte da Claremont molto più spesso dei suoi compagni (Angelo, l'Uomo Ghiaccio, Havok e Polaris). Questa scheda presenta gli avvenimenti principali delle storie scritte da Claremont.

Traduzione di Gorgon della scheda realizzata da Bill Pinches sul suo sito dedicato a Claremont, dove potete trovare la versione originale.

X-Men 94 (Marvel, Agosto 1975). In Italia: Capitan America 116, Editoriale Corno, 21/09/1977. Ristampata su Grandi Eroi Marvel 11 (87) (X-Men 3), Comic Art, 25/02/1991 e X-Men Classic 1, Marvel Italia, 10/1995.
La Bestia, all'epoca membro dei Vendicatori, contatta gli X-Men per chiedere aiuto contro il Conte Nefaria, e incontra per la prima volta (in videoconferenza) i nuovi X-Men. "Questo è quanto, professore – hey! Cos'è successo agli X-Men?!?" "Questi sono gli X-Men, Hank," - risponde Xavier - "per favore, continua." "Uh, okay, Prof, se lo dice lei..."

Marvel Team-Up 69 e X-Men 111-114 (Marvel, Maggio-Ottobre 1978). In Italia: Uomo Ragno 253, Editoriale Corno, 11/01/1980. Ristampata su Uomo Ragno Classic Speciale 6 (Primavera), Marvel Italia. E su Thor e i Vendicatori 219-221, Editoriale Corno, Eterni 29, Editoriale Corno, 07/1980 e Uomo Ragno (seconda serie) 2-3, Editoriale Corno. Ristampati su X-Men Classic 5 e 6, Marvel Italia, 02-06/1996.
Havok è stato catturato, e Polaris cerca di contattare gli X-Men in cerca di aiuto. Quando non rispondono, contatta la Bestia, alla base dei Vendicatori. Hank va alla Scuola al fine di individuare Havok con Cerebro, ma quando arriva scopre che gli X-Men sono misteriosamente spariti. Trova anche una cartolina del Professore: "Ci stiamo divertendo moltissimo, vorremmo che foste qui – Charles e Lilandra." "Chi è Lilandra?" - si chiede Hank. Dopo aver cercato in giro, chiama i Vendicatori per cercare Havok, e nel frattempo usa Cerebro per localizzare gli X-Men – che trova a Sullivan County, Texas, dove lavorano come fenomeni da baraccone, ipnotizzati da Mesmero. "Non ci posso credere" – pensa Hank – "non posso crederci!" Banshee è l'imbonitore del freakshow, Tempesta e Fenice sono delle dee, Nightcrawler un demone, Colosso fa l'uomo d'acciaio, e Wolverine l'uomo-bestia dello Yukon. "Da quanto ho visto," - pensa Hank - "potrebbero essere i nuovi X-Men, ma non ne sono sicuro. Credo che avrei dovuto fare in modo di incontrarli già da un bel po', ma la vita nei Vendicatori è stata così movimentata ultimamente che non non ho avuto nemmeno un attimo di tempo." Hank si reca al circo e infine incontra Tempesta, che in quel momento sta attirando l'attenzione dei visitatori. "Jim-Bob, questa è una dea con cui non mi dispiacerebbe fuggire in una terra selvaggia, capite cosa intendo?" chiede uno dei visitatori. Un altro risponde: "Scommetto che si scolorisce i capelli;" e un terzo dice: "Ecco cosa definisco una donna perfetta!" Bestia pensa fra sè: "Povero ragazzo. Non importa chi lei sia, non dovrebbe sopportare una cosa simile. Da ciò che ho sentito, comunque, Tempesta non farebbe mai una cosa simile volontariamente." Infine, nota Jean che usa tranquillamente i suoi poteri telecinetici di fronte a tutti. Banshee dice: "Siore e Siori, fate un caloroso applauso per – Miss Destiny!" "Chiamala come ti pare, Banshee, ma per ciò che mi riguarda il suo nome è Jean Grey", mormora Hank, che non appena prova a parlare con Jean si ritrova contro tutto il circo. Wolverine riesce finalmente a liberarsi dalla suggestione di Mesmero e gli X-Men riescono a fuggire, solo per finire nelle mani di Magneto, che li trasporta fino alla sua base nell'Antartico. Durante la battaglia, gli X-Men vengono separati da un fiume di lava che invade la base di Magneto. Bestia e Jean riescono a fuggire in superficie. "Non ti preoccupare, Scott, ti salverò" - guira Jean. "Ne ho superate fin troppe, per perdere gli X-Men!" La Bestia la implora: "Jean, per l'amor di Dio, fermati!" "Hanno bisogno di me, Hank! Li devo salvare!" "Dammi retta" - le urla. "La lava ha riempito l'intero complesso; i tuoi poteri ci hanno salvato, ma gli altri... Non avrebbero mai potuto salvarsi in nessun modo! Scott e gli X-Men sono morti, Jean. Sono morti!" Tornano alla Scuola, dove Hank incontra Lilandra per la prima volta e Jean porta la cattiva notizia al Professore.

X-Men 125 (Marvel, Settembre 1979). In Italia: Marvel 2, Labor. Ristampato su X-Men: La Saga di Proteus (Speciale), Star Comics, 1988 e X-Men Classic 8 (Marvel Special 11), Marvel Italia, 08/1997.
Sapendo che il Professor X e Jean sono andati via, Bestia si reca alla Scuola per controllare che sia tutto a posto e scopre che gli X-Men sono vivi e vegeti.

X-Men 134-138 (Marvel, Giugno-Ottobre 1980). In Italia: Uomo Ragno (terza serie) 15-20, Star Comics, 07/1988-01/1989. Ristampato su La saga di Fenice Nera - The Ultimate Edition, Marvel Italia, 1998 e Giorni di un futuro passato - The Ultimate Edition (Bookstore 33), Marvel Italia, 11/1998.
Bestia si gode una serata tranquilla, solo col suo libro – L’origine della coscienza nella rottura della mente bicamerale – e riflette: "E' divertente, anche dopo tutto questo tempo, non c'è nessuno che mi sia vicino come gli X-Men. Ho molti compagni, ma... nessun amico. Mi sento a casa, con i Vendicatori, ma... ma..." I suoi pensieri vengono improvvisamente interrotti dall'allarme, che gli segnala un rapporto di polizia secondo cui il Club Infernale è sotto attacco da parte degli X-Men. "Oh, no!" - pensa - "Non è possibile! Gli X-Men scatenati? Ci deve essere una ragione. La procedura interna dei Vendicatori dice che dovrei suonare l'allarme, convocare tutti i membri del gruppo che sono in città. Ma a che scopo? Combattere contro gli X-Men?" Per qualche istante Hank lotta contro le sue priorità, dopodichè cancella il rapporto e si incontra a Central Park con gli X-Men e scopre che Jean Grey è diventata Fenice Nera. Racconta agli X-Men come li ha coperti, e spiega: "Credo che... beh, X-Man per un giorno, X-Man per tutta la vita!" Ritorna con gli X-Men alla Scuola per Giovani Dotati e assieme cercano di organizzare una strategia; Hank costruisce un congengno per aiutarli: "Ecco un cortocircuitatore di memoria", dice, "Mettetelo sulla testa di Jean e così le impedirete di formulare pensieri coerenti, neutralizzando di fatto i suoi poteri". Dopo aver viaggiato fino all'estremità opposta dell'universo, Jean è tornata sulla Terra per stare vicino ai suoi genitori. Gli X-Men usano il cortocircuitatore di Hank per aiutarla a recuperare la memoria – solo per vederla finire nelle mani di Lilandra, Majestrix degli Shi'ar, che intende giustiziare Jean per i suoi crimini (fra cui la morte di 5 miliardi di individui pacifici, sterminati da Fenice Nera che ha spento il loro sole). Il Professor X sfida Lilandra in un duello d'onore: gli X-Men contro la Guardia Imperiale, al vincitore sta la decisione del fato di Jean. Viene concessa una notte di riposo prima del duello, durante la quale i due schieramenti pensano al loro compito. Bestia si gode un idromassaggio, mentre continua ad interrogarsi sulle sue priorità: "La legge è ciò che fa la differenza fra l'umanità e i suoi antenati. E, piaccia o no, la legge protegge tutti quanti – buoni e cattivi, vittime e criminali. Deve farlo, oppure legge e civiltà non valgono nulla. Se Jean fosse l'incarnazione del demonio, combatterei comunque per assicurarle tutti i benefici della legge! Dopo tutto, noi abbiamo avuto solo la versione di Lilandra su ciò che è accaduto e sul fatto che Fenice esiste ancora all'interno di Jean. Se vuole la vita di Jean, deve provare le sue accuse in un tribunale – al di là di ogni ragionevole dubbio – e dare a Jean l'opportunità di difendersi. L'uso brutale che Lilandra fa del potere è riprovevole come quello di Fenice Nera – e io non lo sosterrò". Così, il mattino successivo, Hank si schiera con i suoi compagni e inizia la battaglia, il cui svolgimento rivela che la sconfitta degli X-Men è cosa certa, finchè Jean non diventa di nuovo Fenice e i due schieramenti si uniscono per combatterla. Alla fine Fenice decide di suicidarsi. Tornato sulla Terra, Hank partecipa al funerale di Jean e in seguito ritorna con i Vendicatori.

Avengers Annual 10 (Marvel, 1981). In Italia su: Speciale Vendicatori: Il destino di Ms. Marvel, Star Comics, 05-1989.
I Vendicatori combattono contro la seconda Confraternita dei Mutanti Malvagi e Bestia incontra Rogue per la prima volta.

The Uncanny X-Men 175 (Marvel, Novembre 1983). In Italia: Gli Incredibili X-Men 6, Star Comics, 12/1990.
Bestia partecipa al matrimonio di Scott Summers (Ciclope) e Madelyne Pryor.

The Uncanny X-Men 210 (Marvel, Ottobre 1986). In Italia: Gli Incredibili X-Men 21, Star Comics, 04/1992.
Gli X-Men originali si sono riuniti in X-Factor. La loro missione è cercare giovani mutanti e addestrarli nell'uso dei loro poteri. Tuttavia, decidono di svolgere questa mansione sotto le mentite spoglie di "cacciatori di mutanti", giocando sulla paura dilagante dei mutanti. Nel frattempo il Professor X, gravemente ammalato, parte per essere curato nell'Impero Shi'ar, e chiede a Magneto di dirigere la Scuola in sua assenza. Magneto e Tempesta hanno deciso che sarebbe prudente cercare un'alleanza con il Club Infernale. In un giorno fatale a New York Magneto e X-Factor si scontrano. Magneto rimane sconvolto nello scoprire la vera identità degli X-Factor, mentre questi ultimi sono convinti che uno dei più letali nemici degli X-Men (Magneto) sia in combutta con il Club Infernale. Magneto riflette: "Non ci posso credere. I primi studenti di Charles Xavier cacciano, imprigionano e distruggono i loro compagni mutanti? Come possono aver tradito la loro eredità, gli ideali di Xavier? Così inizia un profondo fraintendimento che durerà per molto tempo.

The Uncanny X-Men 211-212 (Marvel, Novembre-Dicembre 1986). In Italia: Gli Incredibili X-Men 21-22, Star Comics, 04-05/1992.
I Marauders organizzano il massacro dei Morlocks, nei tunnel sotto Manhattan. Gli X-Men corrono il loro aiuto, e improvvisamente uno dei raggi ottici di Ciclope attraversa il tunnel dove si trovano gli X-Men. "Un raggio ottico?" - si chiede Tempesta. "Ah, ah..." - risponde Wolverine; "ho avvertito la sua onda di pressione un secondo prima del suo arrivo." "Ciclope?" - chiede di nuovo Tempesta. Wolverine usa il suo senso dell'olfatto: "E Angelo, e la Bestia – tutti gli X-Men originali." Tempesta è incredula: "Qui? Adesso? Perchè??". Wolverine risponde: "Che ne diresti di chiederglielo?" Ma non ne ebbero l'opportunità. In seguito, quando la maggiorparte dei Morlocks superstiti e degli X-Men sono in salvo a Villa X, Wolverine torna nel tunnel per ispezionarli. Improvvisamente fiuta qualcosa: "Hmnh – un'altra traccia di X-Factor, mista agli odori dei Marauder e dei Morlocks vivi. Ciclope – Angelo – Uomo Ghiaccio – Bestia – gli X-Men originali. Com'è possibile che siano parte della squadra di X-Factor, dei cacciatori di mutanti? Da che parte stanno? Raggi ottici – ancora? Un odore femminile che riconosco come se fosse il mio, ma non è possibile: Jean è morta sulla Luna!"

The Uncanny X-Men 242-243 (Marvel, Marzo-Aprile 1989). In Italia: Gli Incredibili X-Men 38-39, Star Comics, 09-10/1993.
Nel mezzo di Inferno, gli X-Men si trovano faccia a faccia con X-Factor a Central Park. C'è molta tensione e vengono chieste molte spiegazioni: perchè X-Factor va a caccia di mutanti? Com'è possibile che Jean sia ancora viva? X-Factor nel frattempo fa domande dello stesso tipo: perchè gli X-Men si sono alleati con Magneto? Come possono essere qui, se sono morti a Dallas mesi prima? E tutti si interrogano su Madelyne Pryor, scatenata, che ha abbandonato suo marito, s'è unita agli X-Men e ha ritrovato il suo figlio perso da mesi – pagando con la sua anima. In seguito l'ombra di Inferno contagia gli X-Men, trasformandoli in versioni oscure e letali di se stessi. Wolverine coglie l'attimo e bacia Jean Grey. Ciclope protesta, e inizia la battaglia. Alla fine i due gruppi si uniscono per combattere N'Astirh, Madelyne, e infine Sinistro. I due gruppi risolvono i loro problemi e ristabiliscono una certa fiducia reciproca, ma hanno bisogno di tempo per curare le loro ferite.

The Uncanny X-Men 264 (Marvel, seconda metà di Luglio 1990). In Italia: Gli Incredibili X-Men 43, Star Comics, 02/1994.
Banshee e Forge vanno in cerca degli X-Men e si mettono in contatto con X-Factor. Bestia e Jean riflettono sulla situazione dall'interno della Nave: "Indossi ancora l'uniforme da X-Man che t'ha dato Banshee?" - chiede Hank. "In qualsiasi modo ci facciamo chiamare" - risponde Jean - "siamo sempre e comunque figli di Charles Xavier. X-Men, X-Factor, Nuovi Mutanti – persino Excalibur – per ciò che conta veramente siamo tutt'uno". "Non c'è dubbio," - ribatte Hank - "ma perchè quando lo dici sento che c'è qualcosa che non torna?" Jean risponde: "Il fulcro del sogno del Professor X – il motivo per cui ha fondato la Scuola per Giovani Dotati e gli X-Men – era di stabilire un ponte fra i mutanti e il resto dell'umanità, direttamente sull'abisso che vide aprirsi fra di loro, l'abisso dell'odio e della paura. Ma guardaci adesso: viviamo nel nostro mondo privato, totalmente al di fuori di tutto. E' così difficile capire perchè la gente fa così tanta fatica ad accettarci?" "Non siamo i soli a trovarci di fronte a questo rompicapo, Jean: i Vendicatori hanno le loro basi, i Fantastici Quattro il loro grattacielo. Forse, nel bene o nel male, l'isolazionismo è parte del nostro lavoro. E' il prezzo che paghiamo per essere ciò che siamo".

X-Factor 65-68 (Marvel, Aprile-Luglio 1991). In Italia: Gli Incredibili X-Men 48-49, Marvel Italia, 06-07/1994.
In un'epica battaglia contro Apocalisse, la Nave di X-Factor viene distrutta (lasciando il gruppo senza una base); Jean riacquista i suoi poteri telepatici e il figlio di Ciclope viene mandato nel futuro (dove diventerà Cable).

X-Men 1 (Marvel, Ottobre 1991). In Italia: Gli Incredibili X-Men 50, Marvel Italia, 08/1994.
Sull'onda di una serie di team-up fra X-Men e X-Factor, la perdita della Nave di X-Factor e il ritorno del Professor Xavier, i membri di X-Factor tornano fra le fila degli X-Men. Bestia entra a far parte della Squadra Blu, guidata da Ciclope.

Segue un periodo di nove anni, durante i quali Chris Claremont non ha scritto storie degli X-Men.

The Uncanny X-Men 381-382 (Marvel, Giugno-Luglio 2000). In Italia: Gli Incredibili X-Men 2-3 (126-127), Marvel Italia, 12/2000-01/2001.
Gambit convoca quattro X-Men – fra cui la Bestia - a Venezia, in cerca di aiuto per ripagare un vecchio debito. "Questa debito, intendi ripagarlo in maniera legittima?" - chiede Hank. "Se così non fosse non v'avrei coinvolti" - risponde Gambit. "Mmm perchè faccio fatica a crederti?" - chiede ancora la Bestia. Tempesta dice che si fida di Gambit, accetterà la sua valutazione e lo seguirà. Fenice e Cable fanno altrettanto. "Non è cosa da poco chiedere una tale fiducia, le nostre vite dipendono da questo" - fa notare Hank. Gambit risponde: "Non è meno di ciò che tu mi chiedi. Non ho problemi per questo... e te?" "Nemmeno uno," - risponde Hank - "volevo solo ricordarti qual è il prezzo di questa fiducia, mon brave." "E le conseguenze, lo so" - dice Gambit; "So come scegliere le mie carte, e come far uscire solamente degli assi."

The Uncanny X-Men 389 and X-Men 109 (Marvel, Gennaio 2001). In Italia: Gli incredibili X-Men 11-12 (135-136), Marvel Italia, 09-10/2001.
Mentre Wolverine e Rogue studiano i diari di Destiny recuperati da Shadowcat, Mystica racconta a Tempesta che esistono molti altri volumi dei diari. Tempesta chiede a Bestia di indagare ed Hank riferisce a lei e Gambit: "Le mie indagini confermano tutto ciò che vi ha raccontato Mystica. Destiny ha scritto ben tredici volumi del suo diario negli anni in cui è stato attivo il suo potere mutante di precognizione. Apparentemente essi narrano il futuro dell'umanità, così come lei l'ha visto. Abbiamo un volume; Mystica ne aveva degli altri, che adesso sono nelle mani del Professor Xavier. Gli altri sono perduti". Tempesta decide che è imperativo per gli X-Men ritrovare i volumi dispersi, al fine di evitare che cadano in mani sbagliate. Bestia acconsente ad accompagnarla nella sua ricerca.

X-Treme X-Men 1 (Marvel, July 2001) In Italia: X-Treme X-Men 1 (X-Men Deluxe 84), Marvel Italia, 04/2002.
Bestia è un membro fondatore degli X-Treme X-Men.

 
Scrivimi!
Per commenti, suggerimenti od informazioni Scrivimi!

Pagina creata il 25/08/2002
e modificata il 11/06/2015.

Sei il visitatore numero 1932.

Codice HTML VALIDO!

"No power in the 'verse can stop me" ~River